Esplora l’ambiguità di Creaks

L’immaginazione umana è una cosa meravigliosamente ambigua. Molto spesso, quando guardiamo un oggetto, la nostra vista ci inganna e pensiamo che sia qualcosa di diverso. Qualcosa di più spaventoso, forse. A volte, guardiamo il cielo e vediamo dei volti tra le nuvole, senza spiegarci come sia possibile che la persona accanto a noi non vede la stessa cosa.

Esiste un bellissimo nome scientifico per questo fenomeno: pareidolia. Questa è una delle basi del nostro gioco. Nel mondo di Creaks, dopo pochi minuti ti imbatterai in alcune strane creature ringhianti nei corridoi bui della residenza. Ma sono pericolose come sembrano? Cerca di intrappolarle sotto un raggio di luce e dai un’occhiata più da vicino. Potresti scoprire che ciò che sembrava un pericolo è semplicemente un comodino. Trasformare queste creature in oggetti ordinari costituisce una meccanica di gioco fondamentale, oltre a tirare leve, calpestare i sensori di pressione e manipolare l’ambiente per superare in astuzia i tuoi nemici.

Chiamiamo queste strane creature mutaforma “creaks” (scricchiolii). Oltre agli osservatori che assomigliano a cani inferociti, ne incontrerai altre, ognuna con comportamenti diversi, ad esempio, la spia che copia il movimento del personaggio principale. Ricorda: non toccare nessuna di queste creature nella loro forma animata e sarai al sicuro.

l’intera storia di Creaks è ambientata in una strana e imponente dimora. All’inizio, la sua entità ultraterrena potrebbe risultare spaventosa, ma una volta che avrai esplorato i suoi angoli, scoprirai che in realtà è magica, variegata e abitata sia da personaggi volanti pacifici che da creature terrificanti.

La casa scricchiolante è costituita da cinque parti diverse, ognuna con la propria storia e atmosfera. L’attico, dove probabilmente passerai il primo paio d’ore di gioco, è il più rudimentale. In giro troverai un mucchio di spazzatura abbandonata, mentre l’ingresso alla dimora è sorvegliato da osservatori ringhianti. D’altra parte, le torri sono incentrate sulla profonda coscienza e riflessione sull’universo, e il nemico introdotto in quest’area è molto più tranquillo.